Gruppo premiati SITONel giorno del santo Patrono di Parma, uno degli appuntamenti fissi riguarda il Premio Sant’Ilario per lo Sport, ovvero il conviviale organizzato dalla sezione locale dell’Unione Nazionale Veterani dello Sport. Nel cuore dell’Oltretorrente, alla Corale Verdi dallo chef Sante Ferro, da oltre vent’anni, si racchiude una speciale tradizione, ovvero dare lustro a persone, società ed associazioni che, nel corso del tempo, si sono distinte in ambito sportivo: anche quest’anno, il 13 gennaio, più di centocinquanta presenti, tra autorità sportive e civili del nostro territorio, vertici dei Veterani dello Sport e soci della sezione, si sono ritrovate per tributare il meritato applauso a chi è stato scelto dal consiglio direttivo della sezione, presieduto da Corrado Cavazzini, per ricevere il prestigioso riconoscimento.

Dopo il benvenuto del presidente Cavazzini e i saluti del Sindaco di Parma Federico Pizzarotti e del Prefetto di Parma Giuseppe Forlani, spazio prima alle giovani promesse del futuro (borsa di studio Walter Fassani alla ginnasta Letizia Gostinicchi; memorial Erasmo Mallozzi a Leonardo Viola per il calcio e a Sebastiano Catellani per il baseball; memorial Tarcisio Persegona al ciclista Thomas Pesenti e memorial Silvio Bocchi al rugbista Fabio Ruaro) e successivamente ai sei vincitori dei premi Sant’Ilario per lo Sport, presentati da Francesca Strozzi di 12Tv Parma ed intervistati da Gian Carlo Ceci. Un emozionatissimo Sergio Colla, storico massaggiatore impegnato nel baseball, nel calcio e nel basket, ha dato il via alla serie di premiazioni, ricevendo il riconoscimento dal comandante provinciale della Guardia di Finanza Gianluca De Benedictis; Luciano Curziotti, medaglia di bronzo alle Special Olympics di Abu Dhabi 2019, premiato da Eugenio Amorosa, comandante provinciale della Polstrada, non è riuscito a trattenere l’orgoglio per quanto fatto; Sara Fantini, atleta che sta ricevendo numerose soddisfazioni nel lancio del martello, premiata dal Presidente Nazionale dei Veterani dello Sport Alberto Scotti, ha descritto le gioie del 2019 e le speranze di questo 2020, anno olimpico.

Gruppo giovanissimi SITOE poi ancora, il secondo terzetto dei premiati: il Circolo Inzani, una realtà importante del nostro territorio descritta dal vicepresidente Celso Strozzi, premiato dal Questore di Parma Gaetano Bonaccorso; il bomber del Parma degli Anni Novanta Alessandro Melli, che ha spiegato il suo legame con la città e i tifosi, prima di ricordare alcuni dei gol più belli della sua carriera e gli allenatori che l’hanno fatto diventare il campione che abbiamo conosciuto (premiato da Corrado Cavazzini); ed, infine, Ombretta Sarassi, consigliere di PPC – Parma Partecipazioni Calcistiche, che ha spiegato, in maniera semplice, efficace e diretta, come il lavoro di squadra possa influenzare le scelte di un’azienda, come la Opem, da sempre vicina ad iniziative sportive, culturali e benefiche per il bene del territorio.